Che cosa è?

Il colon irritabile è una sindrome molto diffusa nella nostra società occidentale e pare che ne soffra il 20% della popolazione, soprattutto donne.
Chi soffre di irritabilità del colon ha dolori addominali, in particolare alla parte sinistra dell’addome, gonfiore causato da gas intestinali, meteorismo e problemi di evacuazione, che possono manifestarsi o con stitichezza o con diarrea.

Perché si possa effettivamente parlare di sindrome da colon irritabile bisogna che questi sintomi (tutti o una parte di essi, ma comunque sempre il dolore addominale) si manifestino per settimane, non sempre consecutive, ma comunque per lunghi periodi.
Non va infatti confusa con eventuali intolleranze alimentari o altri disturbi.

Secondo gli studi, questi sintomi sarebbero causati dall’allungamento e dall’intensificazione delle naturali contrazioni che aiutano a spingere gli alimenti dallo stomaco, all’intestino e fino al retto.
Una causa specifica del colon irritabile (detto anche intestino irritabile, essendo il colon una parte dell’intestino) non è ancora stata trovata.

sindrome colon irritabile

Una probabile causa potrebbe essere un’alterazione dei nervi che controllano le contrazioni del muscolo, oppure, per le donne, i cambiamenti ormonali. Ma sono sempre di più coloro che sostengono che il colon irritabile sia soprattutto una malattia psicofisica, causata in primo luogo dallo stress e da un senso generale di disagio. Molto spesso quando si intende parlare di intestino irritabile si usa la parola colite, che però in questo caso è un termine improprio: essa infatti indica l’infiammazione o l’infezione del colon, cosa che generalmente non è presente quando si hanno i sintomi del colon irritabile.

Ci sono vari tipi di rimedi per il colon irritabile anche se non esistono delle terapie specifiche. La medicina naturale propone una serie di trattamenti o alimenti e prodotti naturali che aiutano a ridurre i sintomi del colon irritabile.
Purtroppo non sono stati ancora scoperti dei test specifici atti ad individuare con certezza la sindrome del colon irritabile. Nei casi più gravi, quando i sintomi diventano insopportabili i medici consigliano una serie di esami e test che servono ad individuare il problema per esclusione. Questi esami vanno da quelli per le intolleranze alimentari a ecografie e colonscopie per scoprire che non si sia di fronte ad una malattia ben più grave di una irritazione cronica.

Per approfondire si consiglia questa fonte Wikipedia : link